Trekking

Turismo

AddThis Social Bookmark Button

Le Valli di Córteno

Córteno Golgi, un paese con nome e cognome
Busto di Camillo GolgiNel 1906 l'istopatologo Camillo Golgi, le cui scoperte sulla struttura dei tessuti nervosi e della cellula e nella lotta alla malaria sono state assai rilevanti per la medicina moderna, fu – assieme a Carducci – il primo Italiano insignito del Premio Nobel. Dal 1956, quello che prima era solamente Córteno poté dunque assumere, mutuandolo dall’illustre concittadino natovi nel 1842, il "cognome" Golgi. Nella ex sede municipale di Via Brescia adiacente alla chiesa sarà presto allestito un museo di cimeli golgiani, il cui nucleo principale sarà costituito dal materiale dell'attuale mostra, frutto dell'ex Cooperativa di Cultura "Camillo Golgi". <p >Disposta in senso ovest-est, solcata dal torrente Ogliolo, la Valdicórteno è la biforcazione nord della Valcamonica (la terra degli antichi Camuni) e si estende tra Édolo e il passo d'Aprica, attraverso il quale si collega dolcemente alla Valtellina. La geomorfologia e l'insediamento umano, da sempre integrati armoniosamente, fanno dell'esteso bacino delle valli e convalli di Córteno (ben 82 kmq.) un ambiente climaticamente invidiabile e tipico del "versante soleggiato" alpino-centrale.<p >La millenaria chiesa di S. Martino domina isolata il nucleo principale del paese e la bassa valle dalla sommità dell'omonima rupe, al posto del castello carolingio di cui non restano ormai che poche tracce delle fondazioni perimetrali. Fu eretta e intitolata al santo, vescovo di Tours, dai monaci benedettini nel corso del X sec. d.C.

 

Leggi tutto...

Trekking

AddThis Social Bookmark Button

L'individuazione d'un nuovo percorso in quota, che definiremo "sentiero-scoperta" e di cui parleremo dettagliatamente in seguito, ci fornisce lo spunto per descrivere quello che si può a ragion veduta finalmente definire il Sistema integrato di sentieri e rifugi delle Alpi Orobie nord-orientali.

I colori d'inizio luglio a 2000 metri sulle Alpi OrobieEsso interessa tre provincie: Brescia, Bergamo e Sondrio. Per la sua posizione privilegiata di "confine" nelle Orobie, l'area alpina compresa tra la porzione ovest del comune di Édolo, quella nord di Malonno, Paisco-Loveno, Schilpario e Vilminore di Scalve, quella sud di Teglio, Aprica e Córteno Golgi, offre grandi balconate panoramiche, praticamente a 360°, sulle intere Retiche, l'Ortles-Cevedale, il massiccio dell'Adamello-Presanella, le Alpi Camoniche, la Concarena, la Presolana e le Orobie nord-centrali. Oltre ad essere un'area alpina di per sé bellissima da ogni punto di vista: ambientale, floro-faunistico e morfologico.

 

Proponiamo di seguito un trekking esemplificativo di tre giorni, difficoltà media, con accenni alle possibili molteplici varianti e, via via, brevi indicazioni circa le risorse di maggior interesse attraversate. Il periodo consigliato è da metà giugno a fine settembre.

Leggi tutto...

22th edition

TIME TO START:

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner