REGOLAMENTI 2017

AddThis Social Bookmark Button

Regolamento gare

 

PREMESSA. La gara si svolge su sentieri di montagna in un percorso impegnativo di salite e discese, con alcuni tratti con corde fisse, passando per ripidi pendii rocciosi e pietrame instabile, comunque con difficoltà mai superiori al 2° grado. Pertanto si richiedono buona preparazione fisica e massima prudenza. Ciò riguarda la maratona; nella mezza maratona non ci sono difficoltà alpinistiche.

OBBLIGHI. Partenza in linea, cronometraggio elettronico Timing Data Service, equipaggiamento minimo obbligatorio: k-way proprio (facoltativo per la mezza e pettorale fornito dall’Organizzazione). Nel caso in cui durante il percorso o all’arrivo un atleta venga trovato sprovvisto di tali materiali, saranno applicate le penalizzazioni previste dal regolamento ISF. È raccomandato l’uso di scarpe da trail running. Gli Atleti devono aver compiuto 18 anni d’età, essere in possesso della certificazione d’idoneità agli sport agonistici per la stagione corrente.

Lungo i percorsi sono previsti ca. 13 punti di ristoro complessivi. C’è un cancelletto di verifica tempo massimo consentito in località Cima Sèllero: 4h 10' dopo la partenza per la categoria maschile e dopo 4h 25’ per la categoria femminile.

I concorrenti che non passano il cancelletto orario entro il tempo stabilito sono obbligati a fermarsi e a seguire le indicazioni del personale di servizio per il rientro. Nessun cancelletto è previsto per la mezza maratona. È comunque classificato, in entrambe le gare, solo chi arriva al traguardo entro le ore 15:30. È consentito l’uso dei bastoncini da running, che però devono essere gestiti in modo completamente autonomo da inizio a fine gara.

Al fine di garantire l'incolumità dei concorrenti saranno predisposti, lungo il percorso, numerosi punti di assistenza e di pronto intervento. Con l’atto di iscrizione i concorrenti sollevano gli organizzatori da qualsiasi responsabilità civile e penale a persone e cose che possono verificarsi durante e dopo la gara in relazione alla stessa. Il comitato comunque dichiara di aver stipulato l’assicurazione per la responsabilità civile per rischi derivanti dall’organizzazione della gara. La società non assicura i partecipanti alla gara.

Il materiale che gli atleti consegneranno alla partenza verrà custodito dal personale della protezione civile e sarà disponibile all'arrivo della gara. Il Comitato non risponde dello smarrimento/sottrazione di materiale o effetti personali lasciati incustoditi prima, durante e dopo la gara, in zona partenza/arrivo, o all’interno della struttura adibita a pranzi e premiazioni.

NOTA BENE 1.In caso d’interruzione delle gare da parte dell’organizzazione per cause di forza maggiore, le classifiche saranno stilate tenendo conto dei tempi ottenuti al passaggio all'ultimo punto di controllo. Il previsto percorso d'emergenza della maratona è adottato, a insindacabile giudizio del direttore di gara, in caso di forte maltempo, neve eccessiva o altri problemi in alta quota.

NOTA BENE 2. Per i primi cinque atleti/e di ogni gara è proibito passare il traguardo appaiati. I premi dei primi/e tre di ogni gara devono essere ritirati di persona, pena la squalifica.


Sarà cura dell'organizzazione comunicare i dati dei partecipanti alla FISKY per la stesura delle varie classifiche federali FISKY. Non sono previsti ne costi ne obblighi per gli atleti.

Limiti d'iscrizione

Le gare sono aperte a tutti gli Atleti aventi i requisiti richiesti dall’Organizzazione. Le iscrizioni si chiudono martedi 27 giugno 2017 alle ore 24:00. L’Organizzazione si riserva, insindacabilmente, di limitare la partecipazione in base ai pettorali disponibili.

Le iscrizioni si ricevono esclusivamente compilando e inviando la scheda online, precisando chiaramente se ci si iscrive alla maratona o alla mezza e allegando obbligatoriamente copia della ricevuta del versamento richiesto e copia del certificato medico. Le iscrizioni saranno chiuse tassativamente al raggiungimento dei 400 iscritti complessivi.

L'edizione 2017 del sentiero 4 Luglio oltre ad essere campionato italiano Fisky di Skymarathon master è anche valida come una delle gare di "selezione mondiale". Si consiglia pertanto di munirsi di tessara F.I.Sky., per provare a proporre la propria candidatura "mondiale". Tutte le info sul sito federale www.skyrunningitalia.it.

Regolamento ISF

  • Articolo 3.1.5: Tutela sanitaria, regolamento sanitario F.I.SKY

Coloro i quali svolgono o intendono svolgere, nell'ambito della F.I.Sky., l'attività sportiva agonistica dello Skyrunning, sono tenuti alla presentazione del certificato medico di idoneità agonistica in corso di validità; pena l'impossibilità di partecipare alle attività agonistiche. Detto certificato deve essere conservato presso le Società di appartenenza.

Potranno quindi partecipare alle manifestazioni agonistiche di Skyrunning tutti gli atleti che il giorno della gara abbiano compiuto anni 18*, e che siano in possesso di certificazione medica di idoneità sportiva agonistica in corso di validità per attività ad elevato impegno cardiovascolare (B1, B2, B3, B4, B5, B6).

*(o nel caso di Vertical Kilometer e/o Skyrace, abbiano compiuto anni 16, con consenso espresso da parte di chi esercita la patria podestà dell'atleta. Costoro potranno prendere parte liberamente, senza alcun vincolo, a tutte le competizioni organizzate e/o patrocinate da F.I.Sky. sul territorio nazionale).

  • Articolo 4.3

Agli atleti che partecipano alle competizioni Skyrunning è fatto obbligo di:

a) sottoscrivere ed osservare il regolamento generale e di ogni singola competizione;
b) essere leali e corretti nei confronti degli altri atleti, dei giudici e degli organizzatori;
c) indossare sempre il pettorale sopra gli altri indumenti e ben visibile;
d) partecipare alla riunione pre-gara;
e) indossare o avere al seguito tutto il materiale indicato dagli organizzatori;
f) avere al seguito una borraccia con almeno 50 ml. di acqua o altra bevanda energetica;
g) non gettare alcun oggetto o indumento durante il percorso tranne che nei punti di rifornimento.

  • Articolo 4.10

Gli atleti stranieri devono osservare le regole della nazione in cui ha luogo la gara, cioè presentare la licenza della Federazione nazionale di riferimento e, se previsto, il certificato medico attestante l’idoneità alla pratica sportiva agonistica in alta quota.

  • Articolo 4.11

È responsabilità di ogni singolo atleta informarsi preventivamente e attenersi alle norme e regolamenti di ogni gara.

  • Articolo 5.1

Le sanzioni previste dal presente regolamento sono comminate dal giudice arbitro dopo aver verificato la sussistenza di un reclamo ufficiale scritto e firmato.

  • Articolo 5.2

Per mancanza del pettorale o del numero ufficiale visibile durante la gara: squalifica.

  • Articolo 5.4

Per abbandono di oggetti o materiali vari sul percorso: squalifica.

  • Articolo 5.5

È obbligatorio seguire il percorso tracciato dagli organizzatori: pena la squalifica.

  • Articolo 5.6

Non è consentito modificare i pettorali o distintivi forniti dagli organizzatori: pena la squalifica.

  • Articolo 9.2

Tutti gli atleti iscritti alla ISF o a una gara ufficiale compresa nel calendario ufficiale ISF possono essere soggetti a controlli antidoping a sorpresa, organizzati dalla ISF.

  • Articolo 9.3

I controlli antidoping possono essere effettuati sia sul sangue che sulle urine.

  • Articolo 9.4

Per quanto riguarda la regolamentazione delle modalità di prelievo antidoping e di tutto quanto non esplicitamente indicato nel presente regolamento, comprese le sanzioni, vale il regolamento antidoping utilizzato per lo sci di fondo e dal CIO.

  • Articolo 10.1

I reclami dovranno pervenire al giudice arbitro entro 20 minuti dall’arrivo dell’ultimo atleta classificato, ovvero entro 20 minuti dallo scadere del tempo limite.

  • Articolo 10.5

La decisone del giudice arbitro in merito ai reclami è inappellabile.

  • Articolo 16.2

Gli atleti che partecipano ad una gara di calendario possono esibire sugli indumenti e sui materiali i marchi degli eventuali sponsor nelle misure previste per gli sponsor tecnici, senza però alterare o coprire i pettorali ufficiali della gara e gli eventuali distintivi di riconoscimento obbligatori forniti dagli organizzatori delle gare.

Per quanto non previsto si fa riferimento al regolamento della International Skyrunning Federation, che prevale in caso di conflittualità.

22th edition

TIME TO START:

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner